10 opere d’arte cubiste famose e degne di nota

Il cubismo è un movimento artistico occidentale nato intorno al 1907 a Parigi, in Francia. Il Cubismo fu guidato dagli artisti Pablo Picasso e Georges Braque, che sperimentarono con la forma e la prospettiva per ottenere la composizione frammentata che fu il fulcro del movimento. Nel 1914, molte attività del movimento cubista si fermarono a causa della Prima guerra mondiale.

Esempi di opere d’arte cubiste famose e degne di nota sono:

1. Les Demoiselles d’Avignon, Pablo Picasso, 1907

Les Demoiselles d’Avignon, Pablo Picasso, 1907, olio su tela, Museum of Modern Art New York.

L’opera di Pablo Picasso
Les Demoiselles d’Avignon
è uno dei primi dipinti cubisti e fu molto controverso per lo stile e il soggetto.
Le Demoiselles
presenta cinque figure nude, che si presume siano lavoratrici di bordello, rese con corpi spigolosi e arti quasi disarticolati su un piano d’immagine piatto e bidimensionale. Ispirandosi alle maschere africane e alla scultura iberica, Picasso adatta lo stile primitivista per allontanarsi dalla pittura europea tradizionale.

2. Guernica, Pablo Picasso, 1937

Guernica, Pablo Picasso, 1937, olio su tela, Museo Reina Sofia Madrid

Guernica è uno dei dipinti più famosi di Pablo Picasso per i suoi forti sentimenti contro la guerra e le sue immagini grafiche. Picasso ha dipinto Guernica in risposta al bombardamento di Guernica, una città nel nord della Spagna, da parte delle forze naziste e fasciste il 26 aprile 1937. Il dipinto trasmette la sofferenza della città a causa della violenza e del caos della guerra civile spagnola.

3. Donna che piange, Pablo Picasso, 1937

Donna che piange, Pablo Picasso, 1937, olio su tela, Tate Modern, Londra.

Pablo Picasso ha dipinto
Donna piangente
in risposta al bombardamento della città spagnola di Guernica. Il dipinto si basa sulle atrocità della guerra e sulle centinaia di persone uccise nell’attacco, in particolare una donna che tiene in braccio il suo bambino morto. Questa donna e questo bambino compaiono anche nel monumentale murale di Picasso contro la guerra
Guernica
(1937) e sono dipinti con colori vivaci e tratti frammentati che ricordano il cubismo.


4.
Ritratto di Pablo Picasso, Juan Gris, 1912

Ritratto di Pablo Picasso, Juan Gris, 1912, olio su tela, The Art Institute of Chicago.

Ritratto di Pablo Picasso di Juan Gris è dipinto nello stile del Cubismo analitico, con la sua decostruzione dei soggetti, i punti di vista simultanei e la tavolozza di colori limitata. Gris raffigura Picasso, innovatore del movimento cubista, con una tavolozza di colori in mano. Questo omaggio a Picasso lo raffigura come un mentore di Gris e parla della posizione di Gris come membro precoce e distinto del movimento cubista.


5.
Ragazza con mandolino, Pablo Picasso, 1910

Ragazza con mandolino, Pablo Picasso, 1910, olio su tela, Museum of Modern Art New York.

Il dipinto di Pablo Picasso
Ragazza con mandolino
è dipinto nello stile del Cubismo analitico, noto per i suoi soggetti frammentati, i punti di vista simultanei e la tavolozza di colori ristretta. In questo dipinto, il soggetto è quasi irriconoscibile per la forte frammentazione del suo aspetto. Picasso non si è preoccupato di riprodurre semplicemente l’immagine di una donna che tiene in mano uno strumento musicale. Al contrario, ha cercato di evocare la natura oggettiva del suo soggetto, che conserva ancora un pizzico di realismo.


6.
Natura morta con fusti di sedie, Pablo Picasso, 1912

Natura morta con sedia inscatolata, Pablo Picasso, 1912, pittura a olio e tela ad olio su tela, Museo Picasso di Parigi.

Picasso
Natura morta con sedia inscatolata
è un’opera d’arte a tecnica mista, in stile cubismo sintetico, in cui viene creato un collage con tela ad olio. La tela ad olio era simile alla moderna carta a contatto e Picasso e Braque la usarono per i loro esperimenti cubisti. Natura morta con sedia a canne mozze è una delle tante opere cubiste che rappresentano la nascita del collage. Tuttavia, si trattava di una tecnica insolita per l’epoca. Il papier collé La tecnica rifiuta le convenzioni pittoriche europee e contrappone alla pittura a olio “high-art” elementi “bassi”, di solito oggetti di uso quotidiano di scarso valore commerciale incollati direttamente sulla tela. Per molti versi, l’incontro casuale di Braque con la tela ad olio a motivi è stato rivoluzionario nel contesto dell’arte moderna.

7. Nudo che scende una scala, n. 2, Marcel Duchamp

Nudo che scende una scala, n. 2, Marcel Duchamp, 1912, olio su tela, Philadelphia Museum of Art, Philadelphia.

L’opera di Marcel Duchamp
Nudo che scende una scala, n. 2
è un dipinto cubista che mostra una figura in movimento, un nudo che scende una scala. La figura è composta da elementi conici e cilindrici che si sovrappongono e si collegano con archi e linee spezzate per suggerire movimento e ritmo. Nel complesso, la figura sembra fondersi in se stessa a ogni passo che compie. L’opera di Duchamp fu inizialmente rifiutata dai cubisti perché troppo simile al Futurismo italiano, in quanto il Futurismo si concentrava sulla rappresentazione di soggetti in movimento, mentre il Cubismo raffigurava tipicamente soggetti statici. Duchamp praticò per un po’ lo stile del cubismo, ma non si impegnò mai completamente nel movimento. Alla fine Duchamp divenne un leader del movimento dadaista.


8.
Ragazza davanti allo specchio, Pablo Picasso, 1932

Ragazza davanti allo specchio, Pablo Picasso, 1932, olio su tela, Museum of Modern Art, New York.

Picasso
Ragazza davanti allo specchio
presenta un soggetto femminile e il suo riflesso in uno specchio. Picasso riprende il tema classico della donna davanti allo specchio e lo arricchisce di campi di colore e forme simboliche, creando una rappresentazione decisamente moderna. Sebbene la prima guerra mondiale abbia fermato gran parte del movimento cubista nel 1914, Picasso ha portato il suo stile distinto nelle fasi successive delle sue opere d’arte, comprese quelle create negli anni Trenta come
Ragazza davanti allo specchio
.

9. Autoritratto cubista, Salvador Dalí, 1923

Autoritratto cubista, Salvador Dalí, 1923, olio e collage su cartoncino incollato su legno, Museo Centro de Arte Reina Sofía, Spagna.

L’autoritratto cubista di Salvador Dalí
Autoritratto cubista
è una miscela di tecniche cubiste e puriste. Il purismo si affermò come movimento che pretendeva di perfezionare le tecniche del cubismo, oltre ad essere più intenzionalmente allineato con l’astrazione. Sebbene Dalí sia tipicamente conosciuto come artista surrealista, all’inizio della sua carriera realizzò opere cubiste per circa cinque anni.

10. Case a l’Estaque, Georges Braque, 1908

Case a l’Estaque, Georges Braque, 1908, olio su tela, Museo d’Arte Moderna, Contemporanea e Outsider di Lille Métropole, Francia

Il lavoro
Case a l’Estaque
è stato dipinto da Georges Braque, un innovatore del cubismo. Questo dipinto è uno dei tanti che ritraggono il villaggio dell’Estaque, che fu un soggetto popolare tra gli artisti impressionisti, tra cui Paul Cézanne, che in seguito passò al post-impressionismo. Lo stile geometrico di Cézanne ispirò Braque e Picasso a sviluppare lo stile cubista, estremamente angolare. Nel 1908, il critico d’arte Louis Vauxelles vide l’opera di Braque.
‘Estaque
in mostra e commentò che Braque riduceva ogni elemento dei suoi dipinti a cubi, cosa che alla fine portò all’etichetta ufficiale di “cubismo” molti anni dopo.

About Amy Meleca, M.A.

Amy Meleca is an artist and educator based in Toronto, Canada. She holds a MA degree in Interdisciplinary Art history from OCAD University and a MA in Education from the University of Toronto. Her experience in the arts includes working as an art writer, researcher, art gallery manager, arts-educator and graphic designer. When not writing or teaching, Amy continues to develop her multimedia artistic practice.