Come vendere arte digitale online – 14 modi diversi

Molti artisti al giorno d’oggi sono consapevoli delle molteplici possibilità che offre l’arte digitale, dall’ottenere popolarità online all’avvio di un’attività o persino alla crescita di una comunità intorno a loro.

L’arte digitale è ora la chiave per l’industria dell’intrattenimento e dopo la pandemia, la massiccia perdita di posti di lavoro e il fiorire di piccole imprese, piattaforme di lavoro online e criptovalute, è arrivata all’attenzione di tutti che l’arte digitale ha diversi modi per essere commercializzata. il pubblico.

Ma è qui che iniziano le domande (soprattutto se non hai esperienza nelle vendite o nel marketing online) ci sarà più di un problema che ti farà dubitare di te stesso come, cosa posso vendere, dove vendo? dov’è il mio pubblico di destinazione? Che cos’è una licenza commerciale? Cosa sono gli NFT?

Se vieni da un background puramente creativo, vedere la tua arte potrebbe sembrarti un’odissea. Ma non preoccuparti, ecco perché siamo qui. In questo articolo troverai una guida molto utile su come vendere arte digitale, anche se non hai alcuna esperienza nelle vendite o se hai appena iniziato.

Su te stesso

Potrebbe non sembrare qualcosa che ti piacerebbe fare, ma è molto importante prendersi un minuto e pensare a te stesso:

  • Che tipo di artista sei?
  • Cosa vuoi fare con la tua arte?
  • Vuoi che sia un trambusto secondario? O vuoi che sia un lavoro a tempo pieno?

Esistono molti modi diversi per commercializzare e vendere la tua arte e tutto ciò dipende in primo luogo dal tipo di arte che stai realizzando.

Forse sei un designer, quindi commercializzare la tua arte su siti Web, marchi e persino vendere design come immagini d’archivio potrebbe essere la cosa migliore per te.

Forse sei un fotografo, quindi vendere stampe, immagini stock e lavorare con un servizio di stampa su richiesta potrebbe essere la cosa migliore per te.

Forse sei un concept artist, quindi vendere stampe, adesivi, tutorial o i pennelli che usi potrebbe essere ciò che il tuo pubblico sta cercando.

E questa è un’altra questione importante.

Hai un pubblico? Se lo fai, sai cosa sta cercando il tuo pubblico?

Essere attivi sui social media e conoscere il tuo pubblico è la chiave per iniziare a vendere la tua arte. È molto probabile che i tuoi follower e il pubblico più vicino acquistino la tua arte o inizino a supportarti, quindi non essere timido e chiedi loro cosa potrebbero essere più interessati a ottenere da te. Sarai sorpreso dalla risposta che potresti ricevere.

C’è anche questo caso in cui non hai un pubblico. Potresti non essere molto attivo sui social media o semplicemente essere nuovo nel mondo dell’arte digitale. Non lasciare che questo sia un problema e continua a leggere per scoprire qual è il modo migliore per iniziare a monetizzare le tue creazioni.

Commissioni e supporto generale

Commissioni

Uno dei modi più comuni per gli artisti di iniziare a vendere la propria arte è attraverso l’arte su commissione. Non hai bisogno di un seguito così grande per iniziare a vendere commissioni. Anche se hai appena iniziato, puoi vendere commissioni praticamente a chiunque su Internet. Piattaforme artistiche come Behance , Art Station , Dribbble e Deviant Art sono i luoghi più comuni in cui pubblicare la tua arte e offrire commissioni.

Ma la chiave per commissionare il lavoro sta nel marketing della tua arte per il tipo di commissioni che vuoi vendere.

Ad esempio, supponiamo che tu voglia ricevere commissioni sulla grafica del personaggio. Quindi fai alcuni campioni dei tuoi personaggi o fare delle fan art ti aiuterebbe non solo a mostrare il tuo stile artistico, ma a calcolare il prezzo approssimativo che vuoi mettere sulle tue commissioni.

Oltre alle piattaforme social e di vendita, dovresti anche considerare di creare il tuo sito Web per ospitare i tuoi articoli. Ci sono una varietà di costruttori di siti Web per artisti che aiutano a farlo.

SUGGERIMENTO PRO: se sei serio riguardo al tuo lavoro a lungo termine, è sempre preferibile possedere il tuo dominio. Non ospitare su un sottodominio di piattaforme, anche se è gratuito, non lo possiedi e potresti perderlo sempre.

Perché il prezzo è qualcosa di molto importante per il lavoro su commissione e anche una parte molto complicata di esso. Quindi la nostra raccomandazione è di fare alcuni campioni del tipo di arte che vuoi mettere su commissione e vedere quanto tempo ci vuole per realizzare ogni campione.

Quindi utilizza una tariffa oraria di base per calcolare il prezzo base e da allora aggiungi alcuni extra per, diciamo quantità di dettaglio, tempo di consegna o tipo di utilizzo, ecc.

Puoi eseguire lavori su commissione attraverso le tue piattaforme di social media come Twitter o Instagram, puoi anche utilizzare siti esterni come DeviantArt o Ko-Fi .

Supporto della base di fan

Un altro modo per vendere la tua arte e monetizzare i tuoi contenuti è utilizzare piattaforme come Patreon , Ko-Fi o Buy me a Coffee .

Puoi offrire contenuti esclusivi con una piccola quota e i tuoi fan ti seguiranno sicuramente e ti supporteranno in questo modo.

Dal numero di cose che puoi offrire su una di quelle piattaforme, l’ultima aggiunta è il merchandising. Come servizio di stampa su richiesta, alcune di queste piattaforme offrono di inviare merce ai tuoi più fedeli sostenitori per una piccola parte del tuo reddito totale, ci sono alcune condizioni per questo, tuttavia, è comunque un ottimo modo non solo per vendere la tua arte ma fai crescere la tua base di fan e connettiti con il tuo pubblico.

Luoghi per vendere la tua arte

Internet è piena di negozi, mercati e nuove piattaforme fiorenti per vendere e acquistare risorse digitali. E a volte trovare quello giusto per te richiede molto tempo ed energia, l’energia che potresti usare per continuare a creare quegli stessi asset che venderai.

Quindi lascia il duro lavoro a noi e continua a leggere!

Cominciamo con i mercati online più popolari e consigliati e i servizi PoD (Print on Demand), questi sono siti dove puoi mostrare la tua arte e guadagnare un reddito completo o passivo, tutto a seconda del tempo e della dedizione che dedichi ai prodotti tu vendi.

Mercato Creativo

Qui puoi vendere grafica vettoriale, modelli e risorse digitali come illustrazioni, icone, caratteri, trame, ecc.

I tuoi lavori supereranno un processo di selezione prima di essere approvati per la piattaforma.

Ha un vasto pubblico ed è una piattaforma in crescita e adattabile. Prendono una commissione del 40% per ogni vendita che fai, quindi è anche un aspetto da tenere in considerazione.

Ideale per fotografia, risorse grafiche e risorse 3D.

Tagli di design

Qui puoi vendere modelli, pennelli, sfondi e risorse digitali di altissima qualità. È un sito curato, quindi c’è un processo di selezione e ammissione molto difficile anche se una volta che lo avrai superato la tua arte sarà esposta a un pubblico molto vasto!

Etsy

Una piattaforma molto nota per vendere da oggetti fatti a mano a risorse digitali e arte. Etsy ha una commissione di inserzione di $ 0,20 e una commissione di vendita del 5%, anche se molti creatori affermano che alla fine della giornata si finisce per pagare dal 5% al 15% del prezzo indicato. Etsy non gestisce i costi di spedizione ma preleva una commissione dal prezzo totale + spedizione. Ha un pubblico molto vasto, tuttavia, il che rende anche molto difficile essere notato. Puoi aggiungere servizi di stampa su richiesta al tuo negozio Etsy nel caso in cui non desideri gestire l’imballaggio e la spedizione da solo.

Red Bubble , Society6 e Inprnt

Si tratta di servizi di stampa su richiesta che presentano anche il tuo lavoro sulle loro piattaforme da scoprire.

Offrono stampe, tazze, asciugamani e persino vestiti con la tua arte e organizzano sfide per mettere in evidenza il tuo lavoro in prima pagina.

Si occupano della stampa, dell’imballaggio e della spedizione e devi solo pubblicare la tua arte. Puoi anche scegliere il tuo margine di profitto ma non sarà una somma pesante. Ottimo per reddito passivo e un modo davvero carino per vendere la tua arte in tutto il mondo senza preoccuparti della spedizione.

Arte 3D

Se sei un artista 3D, stai certo che esiste un mercato abbastanza grande e in crescita per l’arte 3D. Puoi vendere strumenti, risorse, trame, materiali, i modelli 3D che crei e persino stampe artistiche e poster della tua arte.

Ecco alcuni dei siti più popolari in cui puoi vendere la tua arte 3D.

TurboSquid

Il più grande mercato 3D al momento offre una grande varietà di modelli e risorse e, anche se la concorrenza è serrata, è comunque un’ottima piattaforma per mostrare il tuo lavoro e venderlo. È completamente gratuito creare un account e pubblicare i tuoi modelli online. La piattaforma richiede una commissione di royalty del 40% sul tuo modello, ma puoi ridurla al 20% aderendo ai loro programmi di affiliazione e pagando un abbonamento.

Commerciante di CG

Un’altra grande piattaforma per vendere i tuoi modelli 3D e arte 3D. Con un pubblico in crescita, CG Trader è molto simile a TurboSquid con il vantaggio di 70 %-80% sulle royalties dall’inizio. Puoi anche portare progetti freelance sulla piattaforma, quindi se desideri maggiori guadagni ed esposizione, CG Trader è il tuo posto dove andare.

Forme

Un servizio di stampa 3D su richiesta con un pubblico e una base di utenti in crescita, la stampa 3D è stata piuttosto di nicchia fino a poco tempo fa, ma sta diventando un servizio sempre più richiesto. Possedere una stampante 3D è un privilegio che non molti hanno, quindi produrre e vendere stampe 3D non era un’opzione alcuni anni fa, tuttavia, siti come Shapeways hanno reso la vendita di modelli stampati in 3D molto più semplice che fare tutto da soli. Devi ancora avere un sito Web e un negozio per commercializzare e vendere i tuoi prodotti, ma tutto il tempo speso a stampare (e non riuscire o riparare la stampante 3D) sarà ora il tempo che puoi utilizzare per crearne altri!

NFT e Crypto Art

A questo punto dell’anno, abbiamo tutti sentito parlare di NFT e criptovalute ovunque, e ho capito che molti di voi non sanno davvero o non capiscono davvero come funziona NFT.

Per dirla semplicemente, NFT sta per Non Fungible Tokens, e questo significa “non sostituibile”, riferendosi all’istinto umano di base di dare valore a cose che non valgono per le altre persone. Suona familiare? Bene, il mercato dell’arte lo fa da secoli.

Un singolo pezzo di carta firmato, diciamo, da Picasso, vende a migliaia se non centinaia di migliaia, ma perché?

Perché Picasso era speciale? Perché un artista era speciale?

A causa del valore, il pubblico le dava ovviamente.

Ed è lo stesso per gli NFT. Puoi mettere il valore che desideri in qualsiasi cosa tu faccia (es. arte digitale) e se qualcuno pensa che la tua arte valga quel valore, allora la paga.

La transazione viene registrata in un database pubblico (la Blockchain) ed è confermata e approvata dal pubblico, quindi non ci sono intermediari che detengono quell’oggetto da te o dalla persona che lo ha acquistato.

Sembra confuso, sì, ma è un mercato molto reale e un modo molto reale per vendere la tua arte digitale anche se tutto rimane nel mondo digitale.

Alcuni mercati come OpenSea e Foundation sono già attivi e operativi, vendono da pezzi singoli a enormi collezioni di articoli, e anche se ora è un po’ saturo, vale comunque la pena dare un’occhiata.

Sul lato negativo, la maggior parte degli NFT sono archiviati sulla Blockchain di Ethereum, che è gestita da un’enorme quantità di computer che consumano l’equivalente di energia di un intero paese, quindi è molto, molto dannoso per l’ambiente. Ci sono alcune Blockchain ecologiche come Polygon e Chia che hanno un impatto minore sull’ambiente, tuttavia, dobbiamo chiederci, vale davvero la pena portare il nostro mondo in rovina per un po’ più di soldi?

In conclusione, vendere arte digitale è completamente possibile e con un piccolo sforzo è un’attività molto redditizia per i creativi, dove non importa davvero il tipo di arte che fai, ma come la commercializzi e dove la vendi.

Spero che tu abbia trovato utile questo articolo e che ora puoi iniziare il tuo viaggio per far crescere il tuo pubblico e vendere la tua arte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.