Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/admin/domains/artlex.com/public_html/index.php(1) : eval()'d code:1) in /home/admin/domains/artlex.com/public_html/wp-content/plugins/mediavine-control-panel/src/Security.php on line 49
San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci - Artlex

San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci

Leonardo_da_Vinci_-_San_Giovanni_il_Battista

San Giovanni Battista è un dipinto religioso dell’Alto Rinascimento di Leonardo da Vinci. Si tratta di un dipinto a olio su legno di noce, che originariamente misurava 69 x 57 cm. Fu completato tra il 1513 e il 1516 e si ritiene che sia l’ultimo dipinto di Leonardo. Il famoso dipinto raffigura la figura di San Giovanni Battista con un sorriso enigmatico, che emerge da uno sfondo scuro.

Alla sua morte, avvenuta nel 1519, Leonardo da Vinci possedeva solo tre dipinti, tra cui il San Giovanni Battista. Leonardo vi lavorò continuamente, portando alla perfezione gli effetti di sfumato e di chiaroscuro. Il dipinto è riconosciuto come l’apice della sua abilità nella tecnica. Al pari della famosa Monna Lisa di Leonardo, rimane una delle sue opere più misteriose ed enigmatiche. Il dipinto è conservato al Musée du Louvre, a Parigi. 

 

Cosa è raffigurato nel San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci?

Il dipinto raffigura la figura di San Giovanni Battista in solitudine, che sembra emergere da uno sfondo scuro. Nella mano sinistra tiene una croce di canne, mentre l’indice della mano destra punta verso il cielo. È vestito di pelliccia e ha lunghi capelli ricci. Sorride in modo enigmatico, ricordando il sorriso misterioso di Monna Lisa. 

La figura del santo è rappresentata in completo isolamento in uno spazio scuro e astratto. Non c’è un paesaggio di sfondo o una fonte di luce diversa da quella che brilla su di lui.

Qual è il significato di San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci?

San Giovanni Battista è una figura biblica del Nuovo Testamento. Era un profeta ascetico, precursore e contemporaneo di Gesù Cristo. Visse molto modestamente, vestendosi con un mantello di pelle di cammello e mangiando cavallette e miele.

Nel Vangelo di Giovanni, nel Nuovo Testamento, viene descritto come un uomo mandato da Dio, “che non era la luce, ma è venuto come testimone, per rendere testimonianza alla luce, affinché tutti credessero per mezzo di lui” ( Giovanni 1:7). Era quindi un messaggero divino, che predicava e preparava il popolo alla venuta di Cristo. Fu anche colui che battezzò Gesù Cristo. 

San Giovanni Battista è anche il patrono di Firenze.

Perché San Giovanni Battista è rivolto verso l’alto?

Gli studiosi hanno suggerito che il gesto di Giovanni di indicare sia una riaffermazione delle sue parole: “C’è uno che viene dopo di me” (Giovanni 1:27). Così la figura di San Giovanni Battista agisce come il santo della Bibbia, annunciando a chi guarda la venuta di Cristo. Nel trovarsi di fronte al messaggero divino, l’osservatore dell’arte è portato a recepire il messaggio e il suo significato simbolico. 

Analisi di San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci

La rappresentazione di Leonardo da Vinci di San Giovanni Battista è molto insolita ed enigmatica. Più che un’opera religiosa di grandi dimensioni e iconograficamente complessa, questo dipinto è molto semplificato. Leonardo non si sofferma su altri dettagli della vita del santo, se non quelli necessari per identificarlo. Invece, per raccontare la storia, utilizza solo le sfumature di colore e i contrasti di luce contro lo sfondo in ombra. Il soggetto del dipinto è l’atmosfera di mistero divino che emana da San Giovanni come testimone della luce di Dio. L’attenzione allo stato d’animo e allo spirito ambivalente dell’opera suggeriscono che il dipinto era destinato a essere contemplato in silenziosa devozione. Gli effetti atmosferici misteriosi della scena sono accentuati dall’uso delle tecniche pittoriche del chiaroscuro e dello sfumato. 

Chiaroscuro

Il Chiaroscuro è uno degli stili pittorici canonici dell’Alto Rinascimento, di cui Leonardo era maestro. In pittura, la tecnica prevede l’uso di forti contrasti tra luce e buio. L’effetto è più evidente quando riguarda l’intera composizione, ad esempio quando si vede una figura fortemente illuminata rispetto a uno sfondo scuro e in ombra, come in questo caso. Il forte uso dei contratti consente inoltre di ottenere un senso di volume e di contribuire all’aspetto tridimensionale di figure e oggetti in pittura. 

Il chiaroscuro ha anche un effetto simbolico sul dipinto. Qui, aiuta l’effetto atmosferico di San Giovanni Battista che emerge dalle tenebre, che sembrano infinite e lo circondano completamente. Grazie all’ambigua fonte di luce che proviene da qualche punto in alto e al modo in cui la luce cade armoniosamente sulla figura del santo, si ha la sensazione che egli abbia una radiosità interiore di luce dorata (divina). 

Sfumato

Lo sfumato è un’altra importante tecnica artistica dell’Alto Rinascimento. Comporta l’applicazione di numerosi strati di vernice sottile e traslucida e aiuta ad ammorbidire le transizioni tra i colori. Con esso l’artista può creare un’intera gamma di ombre nelle immagini, sfumare i contorni in morbide transizioni tra luce e ombra e aumentare la plasticità delle figure.

Lo sfumato aggiunge una dimensione interessante al significato del dipinto: la figura di San Giovanni, che emerge dal fondo nero, sembra fatta di luce, anche se la scena deve essere illuminata da una fonte luminosa al di là dello spazio pittorico. Questo è del tutto in linea con il tema, poiché Giovanni Battista non è la fonte, ma solo il testimone della luce di Dio che brilla su di lui. In questo modo il dipinto dà forma visiva ai primi versetti del Vangelo secondo Giovanni, che lo descrive come colui che è stato mandato a testimoniare la luce che brilla nelle tenebre. 

Leonardo utilizza lo sfumato non solo come effetto visivo, ma anche per trasmettere il contenuto religioso del quadro. Allo stesso tempo, la tecnica conferisce al dipinto una certa intensità atmosferica, che è stata ampiamente letta e interpretata, in particolare attraverso la lente della psicoanalisi. Le ombre delicate conferiscono ai toni della pelle un aspetto molto morbido e delicato, dando al santo un effetto quasi androgino. Per questo motivo alla figura di San Giovanni Battista è stata spesso attribuita un’energia erotica ed è stata interpretata come espressione delle inclinazioni omoerotiche di Leonardo. 

Il corpo e l’osservatore

Il dipinto è considerato un perfetto esempio di rappresentazione di un corpo dinamico in armonia con la composizione. Leonardo era molto interessato all’anatomia umana e a come rappresentare accuratamente il movimento del corpo nell’arte. In San Giovanni Battista raggiunge la rappresentazione ideale di un corpo contorto. La resa di luci e ombre sostiene la dinamica del movimento e aggiunge volume alla figura, conferendole vivacità.

Il dipinto San Giovanni Battista riflette anche la preoccupazione di Leonardo per il coinvolgimento dell’osservatore nell’arte. Non solo San Giovanni guarda direttamente fuori dal quadro, ma comunica anche direttamente con il pubblico attraverso un gesto della mano. In questo modo, il pittore stabilisce una linea di comunicazione tra la figura dipinta e la persona reale che si trova di fronte all’opera. 

Perché il San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci è importante?

Il quadro San Giovanni Battista è importante perché è l’ultimo dipinto dell’artista e mostra la perfezione raggiunta nelle tecniche del chiaroscuro e dello sfumato. Riflette anche la preoccupazione di Leonardo per l’arte della pittura e per la trasmissione di una narrazione attraverso tecniche stilistiche anziché iconografiche. Ciò si rivelerà molto influente per la futura scuola d’arte barocca e manierista. 

Anche se l’opera non fu immediatamente compresa e il pubblico rimase piuttosto scioccato dalla rappresentazione del santo, il dipinto ebbe una grande influenza sulle successive rappresentazioni di San Giovanni Battista. Prima dell’opera leonardesca, San Giovanni era tradizionalmente raffigurato come un asceta spilungone, con capelli lunghi e barba scura, che viveva nel deserto. Nel dipinto di Leonardo, il santo è raffigurato con un volto giovanile e androgino e lunghi capelli ricci. L’opera di Leonardo diede inizio a una nuova tradizione e gli artisti iniziarono a raffigurare San Giovanni senza barba, seminudo e con un’energia giovanile. Ha influenzato in particolare l’ambiguità dei corpi nel Manierismo.

Chi ha commissionato il San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci?

Non è noto chi abbia commissionato il dipinto. Dato lo stretto legame di Leonardo da Vinci con la famiglia fiorentina dei Medici e il fatto che Giovanni Battista sia il patrono di Firenze, si è ipotizzato che sia stato commissionato dai Medici. 

Tuttavia, poiché il quadro era una delle tre opere in suo possesso al momento della morte, potrebbe averlo dipinto solo per il suo piacere e per sperimentare la tecnica.

Storia del San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci

Nel 1517 Antonio de Beaits vide il dipinto nello studio di Leonardo in Francia e ne scrisse nel suo diario. Sembra che il dipinto facesse parte della collezione del re francese Francesco I. Nel 1625 il re Carlo d’Inghilterra ricevette il dipinto in cambio della Sacra Famiglia di Tiziano e del Ritratto di Erasmo di Hans Holbein. Dopo la morte di Carlo I, il dipinto fu acquistato dal banchiere e collezionista d’arte tedesco Eberhard Jabach. San Giovanni Battista fu nuovamente venduto al re francese Luigi XIV. Dopo la Rivoluzione francese, il dipinto entrò a far parte della collezione del Louvre, dove è rimasto fino ad oggi. 

Quanti anni aveva Leonardo da Vinci quando dipinse San Giovanni Battista?

Il San Giovanni Battista è ritenuto l’ultimo dipinto di Leonardo. Lo dipinse tra il 1513 e il 1516, quando aveva circa 60 anni. 

Altre curiosità sul San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci

Il modello per la figura di Giovanni fu Gian Giacomo Caprotti da Oreno, meglio conosciuto come Salaì. Fu anche artista e allievo di Leonardo dal 1490 al 1518 e servì da modello per molti dipinti e disegni.

Dove acquistare le stampe del San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci?

È possibile acquistare stampe di riproduzioni di San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci su Amazon.

Opere d’arte correlate di Leonardo da Vinci

Doveva essere una sezione di link correlati.

Si prega di aggiungere: Anno, mezzo, supporto, genere.
Aggiungere i proiettili mancanti.

  • Il Battesimo di Cristo di Leonardo da Vinci
  • L’Annunciazione di Leonardo da Vinci
  • Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci
  • Madonna del garofano di Leonardo da Vinci

Altre opere d’arte di San Giovanni Battista

Si tratta di link correlati. Si prega di rimuovere i dati irrilevanti, i duplicati e di aggiungere quelli mancanti. Si prega di aggiungere anno, mezzo, supporto, genere.

  • San Giovanni Battista nel deserto
  • Decapitazione di San Giovanni Battista
  • Aggiungere altro se necessario